San Felice è il quartiere residenziale alle porte di Milano progettato per essere usufruibile da tutti i suoi residenti in modo facile ed ecologico. Ecco cosa offre e i servizi di vigilanza al suo interno.

 

San Felice: il “villaggio” per sfuggire dal caos Milanese

San Felice è il quartiere residenziale che abbraccia territori del comune di Segrate, del Comune di Pioltello e del Comune di Peschiera Borromeo, nella città metropolitana di Milano.

 

Si tratta di un insediamento per ottomila persone distribuito su seicentomila metri quadri, di cui duecentomila “verdi”. Una vera e propria città giardino moderna dal disegno unitario, con netta distinzione tra traffico veicolare e percorsi pedonali, 54 attività commerciali e 3 impianti sportivi.

 

Progettato per essere usufruibile da tutti i suoi residenti in modo facile ed ecologico, ha grandi spazi verdi ben distribuiti, curati in tutti il quartiere e calpestabili da tutti.

 

Quanto è importante la sicurezza?

L’obiettivo primario di San Felice è da sempre il controllo del proprio territorio e la sicurezza degli abitanti, in collaborazione anche con le forze dell’ordine.

Tale obiettivo è reso possibile dalle scelte progettuali di partenza che prevedono un’unica e continua barriera di confine, presidiata da telecamere di sorveglianza, da un unico ingresso carrabile e pedonale controllato ancora da telecamere e dalle nostre guardie che assicurano, con la loro continua presenza in giro per il quartiere, che la tranquillità di tutti sia salvaguardata.

 

L’importanza del servizio di vigilanza

Da Ottobre supportiamo ISB per annullare o, quando non possibile, ridurre ai minimi termini i rischi attraverso strategie diverse.

Innanzitutto attraverso l’installazione di un sistema di telecamere digitali di ultima generazione che sorvegliano tutto il perimetro e alcune aree significative. L’elaborazione con il computer e la supervisione umana consentono di discriminare gli eventi e di decidere in tempo reale quali interventi intraprendere.

Fondamentale inoltre la scelta delle guardie che, oltre a supervisionare le immagini delle telecamere, effettuano ronde, giri ispettivi, interventi di primo intervento in supporto agli abitanti in difficoltà e lavorano in accordo con le forze dell’ordine.

In aggiunta a tutto ciò sono dedicate 2 autovetture elettriche e 3 biciclette elettriche, elemento che sottolinea l’aspetto ambientale dell’appalto.

 

Per maggiori informazioni consulta » www.isbgroup.it

 

Torna alle News

 

Seguici:

A.L. Security S.r.l.

 

Via Bellini 29, 20095 Cusano Milanino (MI)

C.F. 03643450962 | REA MI-1690398

 

Tel +39 02 25 54 40 40

Info@alsecurity.it

Web: Viral Idea Project

Privacy Policy

Modulistica