Torna alle News

Sistema di allarme: ecco come funziona

 

In commercio si trovano numerose tipologie di antifurto, allarmi, impianti di sicurezza e di videosorveglianza. In questo articolo vediamo come funziona un sistema di allarme e quali sono i principali elementi che lo compongono.

 

Da cosa è composto un sistema di antifurto?

In linea generale un sistema di antifurto è composto da:

  • una centrale,
  • dei rilevatori (i sensori),
  • dalle periferiche di uscita,
  • da uno o più dispositivi di comando.

Vediamole nel dettaglio.

 

La Centrale di un sistema di allarme

Rappresenta il cervello del sistema di sicurezza: su ricezione di un qualsiasi tipo di segnale d'allarme, la Centrale Operativa verifica la tipologia del segnale e, in tempo reale, attiva la procedura operativa d’intervento. In cosa consiste? Secondo quanto concordato con il cliente prevede l’invio immediato delle pattuglie di pronto intervento sul luogo, l’avviso dei responsabili designati, la segnalazione alle Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco o Pronto Soccorso.

 

Non solo, molte delle centrali moderne sono gestibili tramite applicazione su smartphone, in questo modo si può controllare il proprio sistema di allarme direttamente dallo smartphone. I moderni sistemi di allarme infatti consentono di ricevere immagini in seguito ad un tentativo di effrazione. Scopri di più qui.

 

I rilevatori

Come appunto dice il nome hanno il compito di rilevare un'intrusione.

La protezione offerta da questi dispositivi può essere volumetrica o perimetrale.

 

Il primo tipo è ottimale per tutelare gli ambienti quando nessuno si trova all'interno e si ottiene utilizzando sensori dotati di tecnologia ad infrarossi passivi (che rilevano la variazione di temperatura in un ambiente) oppure a microonde (piccoli radar che funzionano secondo il principio noto come effetto Doppler, fenomeno fisico che consiste nel cambiamento apparente della frequenza o della lunghezza d'onda).

 

Il secondo tipo, ossia la protezione perimetrale, si realizza installando dei rivelatori di apertura, e/o di scasso, sulle porte e sulle finestre dell’abitazione.

Il vantaggio di questa tipologia di impianto è la segnalazione tempestiva ad ogni tentativo dei malintenzionati verso l’abitazione. Tra i principali prodotti ci sono le barriere a microonde (per protezioni perimetrali di lunga portata), quelle ad infrarossi attivi (utilizzate per le protezioni perimetrali di breve e media portata)e quelle per esterni.

 

Nello specifico, lo scopo della protezione perimetrale esterna è quello di impedire una penetrazione di elementi indesiderati nell'ambito della zona protetta.

Bisogna tuttavia ricordare che qualunque applicazione in ambiente esterno risulta particolarmente delicata e sensibile, in quanto continuamente influenzata da modificazioni ambientali e variazioni climatiche.

 

Le periferiche di uscita

Rappresentano la voce dell'antifurto; tra le principali ricordiamo il combinatore telefonico (che avvisa in caso di allarme ed è programmato per chiamare più numeri telefonici), il comunicatore digitale (nel caso ci sia un collegamento con un istituto di Vigilanza che invia una pattuglia di ricognizione), e la sirena (avvisatore acustico).

 

Dispositivi di comando

Servono per attivare o disattivare l'impianto.

Tipicamente gli organi di comando sono la tastiera, che consente l'attivazione o la disattivazione dell'antifurto tramite la digitazione di un codice segreto, il telecomando (con lo stesso scopo della tastiera) e la chiave elettronica (a contatto o ad inserimento, viene utilizzata nel caso digitare sulla tastiera rappresenti un problema).

 

Come scegliere un sistema di allarme per proteggere la propria casa

Una volta chiarito come funziona un sistema di allarme, consigliamo di affidarsi a esperti del settore e scegliere un servizio di vigilanza costantemente aggiornato sulle moderne tecnologie attualmente reperibili sul mercato.

Ci occupiamo della sicurezza dei condomini da anni e siamo stati scegli come partner sicuro e professionale perché siamo in grado di offrire un servizio di pronto intervento 24 ore su 24.

 

Non solo, poiché è indispensabile che un impianto di sicurezza rimanga sempre in perfetta efficienza nel tempo, proponiamo visite periodiche da parte dei nostri tecnici.

 

Scopri tutti i suoi vantaggi qui » Servizi di vigilanza e sicurezza per privati e condomini

 

 

20 Settembre 2018

videosorveglianza condominio fini privati e aree comuni

Torna alle News

 

Seguici:

A.L. Security S.r.l.

 

Via Bellini 29, 20095 Cusano Milanino (MI)

C.F. 03643450962 | REA MI-1690398

 

Tel +39 02 25 54 40 40

Info@alsecurity.it

Web: Viral Idea Project

Privacy Policy

Modulistica